L'arte astratta di Pawlina Salomea protagonista alla biblioteca di San Gerardo

MONZA - Inaugurata sabato nella biblioteca civica di San Gerardo (via Lecco, 12), rimarrà visibile fino al 3 febbraio “Astratti”, la personale di pittura Pawlina Salomea, l’artista polacca vincitrice della settima edizione del concorso di pittura e scultura “Monza1: il Parco e l’Autodromo”.

Appuntamento con l’arte astratta di Pawlina Salomea. È stata inaugurata sabato pomeriggio e rimarrà visibile fino al 3 febbraio “Astratti”, la personale di pittura dell’artista polacca vincitrice della settima edizione del concorso di pittura e scultura “Monza1: il Parco e l’Autodromo”.

La mostra, allestita nella biblioteca civica di San Gerardo (via Lecco 12), ripercorre l’evoluzione artistica della pittrice nata e cresciuta a Wroclae e che poi si è trasferita a Milano e a Monza. Una passione e un’attitudine per l’arte esplosa proprio nella città di Teodolinda partecipando ai corsi di pittura organizzata dalla Scuola Paolo Borsa che da decenni richiama da tutta la Brianza centinaia di amanti dell’arte che seguendo le lezioni affinano attidudine e capacità.

Un incontro folgorante per l’artista polacca che, proprio come ricorda sul sito dell’associazione "Dipingo… a volte cucio, nella speranza di poter un giorno dire: questo l’ho fatto io e mi piace…".

Una passione che nel tempo è cresciuta  e che ha visto Pawlina Salomea vincere l’anno scorso il concorso di pittura e di scultura promosso dall’Associazione Scuola di Pittura Alessandro Conti. La giuria è stata conquistata dalle sue coloratissime opere astratte che fino al 3 febbraio saranno visibili al pubblico in biblioteca.

La mostra è aperta dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 19.15 e il sabato dalle 9.30 alle 18.15. L’ingresso è libero. L’evento è stato patrocinato dal Comune di Monza.