Sul balcone 11 di piante di hashish: arrestato giovane incensurato

SEREGNO - Un ragazzo di 23 anni, residente in città, che non aveva mai avuto alcun problema con la giustizia. Fino a pochi giorni fa, quando i Carabinieri hanno notato 11 piante di hashish sul balcone della sua abitazione

Per la coltivazione forse aveva anche talento, ma i semi scelti non erano proprio i migliori: un ragazzo di 23 anni residente a Seregno, nei giorni scorsi, è stato arrestato dai Carabinieri della Compagnia cittadina che lo hanno trovato in possesso di undici piante di hashish.

Il giovane, che non aveva mai avuto problemi con la giustizia, al di là della scelta della coltivazione, si è cacciato nei guai da solo. Perché mentre altri scelgono di allestire serre rudimentali nelle abitazioni, lui perché quelle piante ha scelto un luogo un po' troppo esposto: il balcone di casa.

Ai Carabinieri, abituati a trovare quelle piante che ormai conoscono da veri esperti, è bastato lanciare un'occhiata all'insù, verso il condominio, per iniziare a nutrire sospetti. Dopo aver bussato alla porta dell'abitazione hanno trovato conferme.

Sul balcone erano infatti custodite ben undici piantine, alte circa un metro. Il ragazzo ha provato a giustificarsi in ogni modo, di volta in volta con affermazioni sempre meno credibili. 

E' stato arrestato per coltivazione di sostanze stupefacenti. Il giudice gli ha imposto l'obbligo di firma.


Vuoi ricevere le notizie nella tua mail? Iscriviti alla newsletter: clicca qui
(in base alle impostazioni del tuo gestore potrebbe finire in caselle diverse dalla "Posta in arrivo")