Controllo del vicinato: il Comune invita i cittadini a essere parte attiva nel presidio del territorio

SEVESO - Un incontro pubblico sul Controllo del Vicinato: per promuoverlo sul territorio, per verificare i primi risultati, per far capire ai cittadini come possono essere parte attiva nel tema della sicurezza. Se ne parlerà stasera alle 21 nella sede della Fondazione Lombardia per l'Ambiente. Presente anche il sindaco Paolo Butti.

Viveri sicuri nelle proprie case cercando, da buoni vicini, di darsi una mano nel controllo di tutto ciò che non funziona o appare sospetto, in modo da segnalarlo alle forze dell'ordine. E' in estrema sintesi il significa del "Controllo del vicinato", iniziativa strutturata che sta prendendo sempre più piede in tutta la Brianza e che l'amministrazione comunale vuole far scoprire alla cittadinanza con un incontro pubblico.

L'appuntamento è per la serata di oggi, venerdì 29 gennaio con inizio alle 21, nella sede della Fondazione Lombardia per l'Ambiente in largo 10 luglio 1976. Una serata pubblica per confrontarsi sul tema della sicurezza e per cercare di capire come si può intervenire, anche in prima persona, per arginare il fenomeno dei furti e della microcriminalità.

Attraverso la riscoperta delle relazioni sociali tra vicini, ad un costante rapporto con le Forze dell’ordine, ad un rapporto di scambio di informazioni tra territorio ed istituzioni si cercherà di rendere la nostra Seveso più sicura la città.

Alla serata interverranno Carmen Breda (che ha deciso di fondare il primo gruppo di Controllo del Vicinato a Seveso), Gianfrancesco Caccia (che illustrerà nel dettaglio di cosa si tratta), Domenico Cristiano (che sta promuovendo il Controllo del Vicinato anche in altri Comuni). Con loro anche il sindaco Paolo Butti che illustrerà quanto sta facendo l'amministrazione comunale sul tema della sicurezza, quali le risorse impiegate per rendere più sicura e vivibile la città.

L'ingresso, naturalmente, è libero per tutti.